Blog 11 "Biocida"

EH: Mi imbatto regolarmente nella parola biocida, ma sai dirmi cosa significa?
HBY: I biocidi sono semplicemente dei disinfettanti, quindi fanno quello che dicono di fare: disinfettare. Ovvero, uccidono i microrganismi nocivi e indesiderati. I produttori non possono però fare questa dichiarazione se il loro prodotto non è conforme alla legislazione pertinente. Ciò significa che, perché un prodotto possa essere definito biocida, deve soddisfare determinati requisiti.
EH: Quindi non posso dire che un prodotto che penso funzioni come disinfettante è un biocida?
HBY: No, non puoi. In passato, alcuni produttori hanno fatto uso di affermazioni infondate, anche se credo che il termine più corretto sia "abuso": promettere cose che non sono vere. Ora non la si può più fare franca. Oggi, un produttore deve avere un'autorizzazione locale o internazionale. In Europa, se ne occupa tra gli altri l'Agenzia europea delle sostanze chimiche (ECHA), mentre negli Stati Uniti ricade sotto la responsabilità della FDA.
EH: Quindi questi sono tutti enti indipendenti che si occupano di verificare se un prodotto fa quello che dice di fare?
HBY: Esatto. Inoltre, non c'è modo di aggirare la cosa e devi presentare moltissime informazioni sul tuo prodotto. I giorni in cui si faceva quello che si voleva sono definitivamente finiti. La legislazione sta diventando sempre più severa.
EH: Sta andando nella stessa direzione anche la registrazione delle medicine per uso veterinario?
HBY: Oggigiorno, le medicine per uso veterinario sono molto diverse dai biocidi. Le medicine per uso veterinario guariscono e aiutano a trattare le infiammazioni. I biocidi sono molto più comuni in una situazione di prevenzione e disinfezione, prima che insorga un'infiammazione.
EH: È tutto chiaro, ma ora la domanda: "Come allevatore, come faccio a sapere se un prodotto fa effettivamente quello che voglio che faccia?"
HBY: È abbastanza semplice, perché a un biocida affidabile è associato un numero di autorizzazione. Viene rilasciato da un'autorità e prova che il prodotto soddisfa le condizioni per una buona disinfezione. Copre aspetti come la concentrazione, il tempo di contatto, la temperatura e l'uso. Il numero di autorizzazione è riportato sulla confezione ed è abbastanza facile da controllare.
EH: Anche questi biocidi o disinfettanti sono legati alle classificazioni di pericolo di cui abbiamo parlato nei precedenti blog?
HBY: Certamente, perché alcuni di questi prodotti sono anche corrosivi o pericolosi per l'ambiente. Ne sono degli esempi la formalina e l'acido peracetico, sostanze ben note per essere dannose per l'ambiente o corrosive, ma classificate come biocidi.
EH: Quindi posso concludere che un biocida prende il suo nome da ciò per cui è usato e che questo non influenza la classificazione di pericolo. Come altri prodotti, ai biocidi viene assegnata una classificazione e noi dobbiamo maneggiarli e conservarli correttamente e adottare le precauzioni appropriate.
HBY: Esatto.

Perché i nostri partner?

Tutti gli allevatori del mondo prendono quotidianamente decisioni per il bene della propria attività. Sono scelte che fate per voi e per il vostro allevamento. Ma non siete tenuti a scegliere da soli, potete contare sull’aiuto di consulenti per trovare le soluzioni che fanno al caso vostro e condurre la vostra attività nella giusta direzione.

E sono sempre più numerosi quelli che tra voi che scelgono Lely come partner a lungo termine, perché ogni giorno i nostri prodotti e servizi vi permettono di permettono di fare un passo in avanti verso i risultati a cui aspirate. Noi siamo al vostro fianco con il team giusto, formato da persone qualificate e altamente formate.

Top