Page section

'Le vacche assumono più cibo e ne sprecano di meno'

Mart Doelman, Paesi Bassi

Mart Doelman possiede un allevamento di oltre 100 capi a Leidschendam. Ha iniziato a lavorare nell’azienda di famiglia a 21 anni. Più di 30 anni più tardi, problemi di salute l’hanno indotto a prendere in considerazione l’automazione. Ora nella sua azienda ha due robot di mungitura Astronaut A4, uno spingiforaggi Juno, un alimentatore di concentrato Cosmix, un asportatore mobile di deiezioni Discovery e un’allattatrice Calm.

“Per me la mandria è molto importante. Le vacche devono essere in salute. Questo è ciò che mi piace del mio lavoro, oltre alla libertà di essere un imprenditore, fare ogni giorno qualcosa in modo diverso e crescere.”

Spinta frequente

La produzione è salita a quasi 1.000 kg al giorno già nel primo anno di adozione dell’automazione. Una rastrelliera della corsia di alimentazione sempre piena di foraggio fresco stimola l’appetito delle vacche, che di conseguenza producono più latte. Dato che il foraggio è comodamente raggiungibile nella rastrelliera della corsia di alimentazione, l’animale può mangiare a qualsiasi ora del giorno. O della notte. Questo ha portato enormi vantaggi a Mart.

“Prima ero solito andare nella stalla tre volte al giorno per spingere il foraggio con una pala. Ora Juno lo fa ogni ora, stimolando le vacche ad avvicinarsi alla rastrelliera. La mandria mangia di più e spreca di meno.”

La combinazione di mungitura automatizzata e Juno aumenta le visite al robot di mungitura. La spinta automatica del foraggio è quindi un complemento ideale per un pacchetto completo di mungitura automatizzata. La spinta frequente del foraggio e la disponibilità ininterrotta di cibo con Juno sono una certezza.

Spinta dinamica

Le abitudini alimentari di questi animali causano una distribuzione poco uniforme del foraggio fra le varie posizioni. Lely Juno, invece, è in grado di spingere il foraggio in modo dinamico, risolvendo il problema della sua distribuzione disomogenea. In questo modo l’operazione risulta sempre efficiente, sia che il foraggio scarseggi sia che ne avanzi.

“Che in alcun punti lungo la rastrelliera venisse consumato più foraggio che in altri era evidente. Grazie alla spinta dinamica, Juno regola automaticamente la distanza dalla rastrelliera in base alla quantità di foraggio presente nei vari punti.”

Prospettive future

Mart ha due figli, di venti e di ventitré anni, che hanno i propri progetti per il futuro. Questa è stata per Mart una ragione in più per accelerare il passaggio all’automazione.

“È importante che facciano ciò che li rende felici e in questo possono contare sul mio appoggio. Se i miei figli avessero mostrato un qualche interesse per rilevare l’azienda, avrei potuto rimandare l’automazione o non averla adottata affatto. Ora posso essere certo che riuscirò a proseguire la mia attività finché non andrò in pensione. Con questa mandria posso affrontare il futuro. L’automazione dell’allevamento ha alleggerito da subito il carico di lavoro, inoltre posso fare anche altro senza dover chiedere a qualcuno di andare nella stalla a spingere il foraggio al posto mio. Grazie a Juno, il foraggio continua a essere spinto, giorno e notte.”

Top

Il sito Internet di Lely utilizza i cookie. Ulteriori informazionni su questa pagina. Chiudi